Spingi quell’ananas nel culo

Se vivi a New York e non ti comporti bene, molto probabilmente andrai a “Nuotare con i pesci”. Ma, quando sei un newyorkese che vive alle Hawaii, la tua mente nuota verso l’opzione di abbracciare le anime invece di rompere le costole.

Tuttavia, questo è personale.

A differenza degli altri che sono penetrati nella mia vagina prima di informarmi che aveva una moglie e un bambino sulla strada nascosta nel suo armadio; John sciatto emise un sentimento di innegabile chimica nel mio cervello. Lui, ubriaco di “Hawai’i è solo parte di questo paese a causa del tipico comportamento di stronzi degli stronzi precedenti, quindi non conta niente che io faccia qui per compromettere la mia relazione.” Io, ubriaco all’idea di una connessione a più livelli che io speravo potesse portare a orgasmi multipli. (E, ero semplicemente ubriaco.)

Io e John eravamo entrambi nati e cresciuti a Staten Island. Nel corso degli anni abbiamo incrociato casualmente percorsi, ma l’unica cosa che ci ha tenuti in contatto erano le nostre impronte geografiche. Quando mi ha mandato messaggi su un futuro viaggio di lavoro alle Hawaii; Ero entusiasta di intrecciare il mio passato e il presente, che hanno puntualmente proiettato una luce brillante sul mio futuro.

Siamo usciti a cena la sera in cui è arrivato, ed è stato tutto naturale. Semplice da percorrere un percorso che di solito prenderei l’autobus perché la conversazione scorreva senza sforzo. Breezy quasi a farmi pipì sui pantaloni, perché mi ha fatto ridere fino al punto di stringere le cosce.

Rimanenze nelle mani e un becco sulle labbra, ma al momento non vedevo il nostro addio europeo come qualcosa di più di una collocazione scomoda delle nostre teste.

La mattina seguente John mi ha contattato per accompagnarlo in un luau. Paradise Cove è una trappola per turisti per tutti coloro che vivono qui, ma avevo un disperato bisogno di una giornata distaccata da responsabilità e doveri, quindi ho accettato di giocare con l’amo.

Prima di prendere in considerazione le mie opzioni di trasporto, John mise sul tavolo un’offerta che non potevo rifiutare: una notte nel suo letto. La crisi è stata evitata; Non mi sarei fatto rapinare, e la mia schiena (e la vagina) piangevano perché io affondassi in un materasso al Four Seasons.

Sono arrivato dopo un viaggio di due ore su due autobus e sono stato accolto con il mio primo le ‘i. Occhi, affascinati dalla bellezza. Mente, sedotta da un gioco di casa con un tavolo apparecchiato con più di un posto.

Davanti a me c’era un uomo che mi avvertiva di uno scivolone a bordo piscina e abbastanza rispettoso da permettermi di sentirmi a mio agio in nient’altro che un asciugamano, lasciando un piccolo pezzo di tessuto all’immaginazione di ciò che c’era sotto. La vita tra le persone che non sanno quali sono i limiti personali del cazzo; Sono stato colpito dalla forza di volontà di John di non consolidare la beffa degli sposi in luna di miele.

Il luau era come mi aspettavo, sdolcinato e esagerato, ma lo erano anche i nostri sentimenti. Il mio, più dal punto di vista emotivo. Il suo, più sul fisico quando ha raggiunto il mio culo alla fine del nostro “primo ballo”.

La conclusione della nostra notte ha portato alla caduta della mia sanità mentale.

Non posso spiegarlo, ma condividere un letto con qualcuno più a lungo di quanto la delusione del sesso a buon mercato abbia / continuerà a produrre ansia. (Fino a quando arrivo sulla sedia di un terapista.) Letto, a Lani, a letto, in bagno, a letto, a Lani. Il mio cervello era una pallina da ping-pong fuori servizio, ma durante un breve momento di chiarezza, tutto ciò che potevo pensare era: “Dio, perché non ho semplicemente guidato?”

Prima di poter fare come ho sempre fatto, scappare dai miei problemi attraverso un costoso giro in Uber; John mi ha convinto a restare e parlarne.

Arrapato per alcuni contenuti non sessuali e fisici, ho detto: “Tienimi solo per cinque minuti”. Non sono stati cinque minuti, ma non sono stati molto più i suoi russamenti a svegliarmi dalle conseguenze conosciute di una notte miserabile dormire.

Tuttavia, non ho bisogno di caffè, sono stato riportato in vita da qualcuno che non mi lasciava allontanare da me stesso.

Non scriverei questo se ci fosse un lieto fine …

Passarono due notti e riprendemmo da dove avevamo interrotto quando la parte per il tempo libero del suo viaggio lo riportò a Waikiki con un po ‘di tempo libero.

“Blah. Blah Blah … la mia ragazza. “

Ho fatto tutto il possibile per non gettare sabbia nei suoi occhi, anche se mi sentivo come la bambina al parco giochi che si stancava del ragazzo che mi pizzicava con il bastone. FATTO. SOPRA. NON VUOI CONSENTIRE QUESTO PIÙ.

“Non me lo aspettavo”, e qualche altra stronzata mentre alcuni rum e coca provocavano le mie “allergie” a manifestarsi prima che la mia tristezza potesse trasformarsi in rabbia. “Ehi, devi uscire al The Four Seasons e andare in un luau.” Ho pensato tra me e me: Ho perso una giornata di lavoro per questa merda, e diversamente da te, se non vado al lavoro, non vieni pagato. E se vuoi fare un grosso affare su come hai pagato il mio biglietto, anche il mio coltiva un set e mi chiedi di rimborsarti. “

Paralizzato dalla solitudine, mi unii a lui per cena.

La notte seguente, la sua ultima sull’isola, gli ho presentato la cosa più vicina alla pizza di New York e ad alcuni dei miei bar preferiti. La notte si è conclusa con me calpestando la fetta di pizza rimanente come se mi dovesse dei soldi dopo che una faccia familiare ha portato alla mia interazione passata con uno degli stupratori dell’isola. John è stato testimone di molte diverse parti di me, e per una volta mi sono divertito moltissimo.

Prima di prendere in considerazione l’idea di portare a casa un Uber, ho chiesto: “So che è un po ‘strano, ma posso schiantarmi in modo da non avere il pendolarismo” – non ha esitato a lasciarmi di nuovo nel suo letto.

Dopo che John se ne fu andato e il fumo si schiarì, dovetti affrontare la realtà. HA UNA RAGAZZA FUCKING E MOLTO QUANTO DICE CHE AVREBBE DETTO DI SU COME È EMOTIONALMENTE uscito dal SUO RAPPORTO PERCHÉ NON STA FACENDO FELICE – MAI MAI.

A cinquemila miglia di distanza dalla facciata che abbiamo costruito, ho perso la mia merda.

RIP per le mie aspettative deliranti. Stavamo cercando i pezzi del puzzle mancanti per tutto ciò che desideriamo dai nostri punti di vista individuali. Per quanto voglia cagare sulla sua vita per non avermi lasciato solo il cazzo da solo, sono anche colpevole di intrattenere egoisticamente lo spettacolo di merda di qualcun altro.